Quali abilità ti servono in un contesto “BANI”

Quali abilità ti servono in un contesto "BANI"

Stai forse pensando che ho erroneamente scritto BANI invece di VUCA?
Ebbene no: il BANI oggi sostituisce il VUCA e si aggiunge al VUCA 2.0!

Durante il periodo della pandemia era tornato in auge l’acronimo VUCA nato negli anni ’80 al termine della Guerra Fredda, con il significato di Volatilità, Incertezza, Complessità e Ambiguità, che rappresentano parametri che esulano dal nostro controllo.

Successivamente William (Bill) George, noto uomo d’affari e accademico americano, professore di pratica manageriale presso la Harvard Business School, ha coniato un nuovo significato per il medesimo acronimo, detto VUCA 2.0: Visione, Understanding/Comprensione, Coraggio Adattabilità/Flessibilità: Queste caratteristiche rientrano sotto il nostro controllo e ciascuno di noi le può governare, usando il coraggio di prendere decisioni audaci in un mondo incerto e complesso.

Per meglio rappresentare la situazione di oggi, Jamais Cascio, storico, ricercatore, professore all’University of California e membro dell’Institute for the Future ha coniato il nuovo acronimo BANI:

B = Brittleness, fragilità:
qualcosa, anche strutturalmente solido, che presenta un punto di rottura. Nel nostro mondo tutto è connesso, la rottura di un sistema ha un impatto globale. Secondo Cascio la fragilità può essere soddisfatta dalla resilienza e dall’allentamento, quindi possiamo rafforzare la nostra capacità di adattamento, di flessibilità.

A = Anxiety, ansia:
l’ansia si attiva di fronte a momenti di incertezza, portando ad una sensazione di impotenza nell’affrontare una minaccia percepita. Cascio riporta che può essere alleviata dall’empatia e dalla consapevolezza, abilità che possiamo imparare ed allenare e potenziare.

N = Non-linearity
, non-linearità: la non-linearità richiede flessibilità, dice sempre Cascio, cioè una maggior capacità di adattarsi ad una crescita nel tempo imprevedibile e a continue situazioni mutevoli.

I = Incomprehensibility
, incomprensibile: in questo momento c’è una maggior difficoltà a comprendere questi cambiamenti repentini e imprevedibili. Non possiamo governare ciò che non comprendiamo. Secondo Cascio, l’incomprensibilità richiede trasparenza e intuito: in supporto e non in sostituzione, dell’intuizione possiamo usare le tecnologie di ultima generazione.

Questo modello BANI non dà risposte allo scenario attuale che stiamo vivendo, ma mette in luce che serve un cambiamento significativo nel nell’approccio mentale di ciascuno di noi. Consapevolezza, resilienza, empatia, adattabilità, flessibilità, trasparenza, intuizione sono abilità indispensabili per gestire al meglio le difficoltà del momento, che si aggiungono a Visione, Comprensione e Coraggio già descritte nel VUCA 2.0. Queste competenze comportamentali le puoi apprendere, allenare, sviluppare con il coaching e il mentoring. Inizia ora il tuo percorso di sviluppo personale e professionale per potenziare un approccio mentale adatto ad un contesto BANI e che sia la miglior versione di te!



Autore
: Valentina Reiner